Calcolo trasmittanza – porte con pannelli opachi

Il calcolo della trasmittanza termica UD delle porte deve essere eseguito come indicato nella UNI EN ISO 10077-1.

Per una porta completamente vetrata il calcolo è lo stesso delle finestre.

Nel caso di una porta con vetro + pannelli opachi vanno invece considerati i valori di trasmittanza delle diverse aree, come indicato qui di seguito.

{{{premium}}}

La parte in vetro la si tratta come una finestra, sia per quanto riguarda Ug che Ψg (trasmittanza lineare PSI).

Per la parte opaca il calcolo è lo stesso, ma bisogna definire il valore della trasmittanza centrale Up del pannello al posto di Ug e della trasmittanza lineare Ψp  del contorno pannello-telaio al posto di Ψg.

Se il pannello è composto da uno o più strati omogenei a spessore costante, il valore della trasmittanza Up lo si calcola facilmente. Basta sommare le resistenze degli strati e quelle superficiali e fare il reciproco:

dove Ri = 0,13 m2K/W e Re=0,04 m2K/W sono rispettivamente le resistenze superficiali interne ed esterne  e i valori s e λ sono gli spessori e la conduttività dei vari strati del pannello.

Se invece il pannello ha una struttura più complessa, oppure ha dei rilievi, delle bugnature o comunque non ha uno spessore costante su tutta la superficie, bisogna calcolare la trasmittanza Up secondo la ISO 10077-2, eseguendo una simulazione della sua sezione in FRAME SIMULATOR.

A dir la verità in alcuni casi si potrebbe anche calcolare la Up con il metodo semplificato della ISO 6946 ma bisogna verificare che il rapporto tra la massima e la minima conduttività dei vari materiali non sia superiore a 0,2 e l’errore del calcolo non sia superiore al 10% . Personalmente trovo molto più rapido e semplice simulare una sezione del pannello con Frame Simulator, da cui ottengo subito Up (è il valore indicato dal programma come “Uf” ).

Attenzione: nel caso si abbia una variazione dello spessore lungo tutto il perimetro del pannello, si dovrà calcolare separatamente il valore della trasmittanza Up della porzione perimetrale.

Ad esempio, nel caso dei pannelli diamantati bisognerà calcolare separatamente la trasmittanza Upc della parte centrale e quella Upd della cornice diamantata e fare la media pesata per ottenere la trasmittanza Up del pannello.

Per quanto riguarda la trasmittanza lineare Ψp tra pannello e telaio, la ISO 10077-1 consente di trascurarla se la conduttività del materiale delle superfici interne ed esterne e dell’eventuale materiale sui bordi, che può fare da ponte termico, è inferiore a 0,5 W/mK.  Non è quindi necessario considerare Ψ per tutti i pannelli in legno o misti con materiali isolanti.

Se invece il pannello ha una copertura in metallo o altro materiale con λ > 0,5 W/mK che ricopre una o entrambe le superfici o i bordi, bisogna calcolare la trasmittanza lineare Ψp come fatto per il vetro secondo la ISO 10077-2.

Se abbiamo calcolato il valore della trasmittanza Uf del telaio abbiamo già il file con il pannello isolante. E’ sufficiente effettuare una simulazione su una sezione telaio+pannello e importare i due file in Frame Composer: il valore di Ψp sarà calcolato in automatico come quello di Ψg. Per i pannelli che hanno una fascia perimetrale con una geometria diversa dal centro (es. pannelli diamantati o bugnati) la seconda simulazione va fatta solo con la parte diamantata.

La trasmittanza totale della porta sarà quindi data da:

, , , , , ,